Al Cantinon

Il piacevole ristorante della Piccola Venezia

Quando arrivi nel centro storico di Comacchio i “Trepponti” appaiono nella loro monumentale rossa bellezza, così silenziosi, sali le lunghe scale e così vedi  dove vanno i canaletti d’acqua e aspetti che l’atmosfera ti colori l’animo. Scusate, ma non si può non essere romantici e dolcemente malinconici nella “Piccola Venezia”. Comunque, ai piedi dei “Trepponti” trovi una piacevole, rustica ma elegante cantina: Al Cantinon. Gli “energici” proprietari ti accolgono con i loro piatti tipici a base di pesce, con particolare attenzione alle anguille. Spesso qui, puoi condire delicatamente la serata con un contorno musicale, jazz e non solo.

gianluca ottobre 2014 314

Viene spontaneo chiedersi: quale misterioso richiamo attrae qui le anguille dal lontano Mar dei Sargassi dopo un viaggio che può durare anni?
Come il maiale altrove, a Comacchio e dintorni, una volta, delle anguille non si buttava via niente: il grasso per i lumi, la pelle per i lacci delle scarpe, le teste, la coda e le trippe per i poveri, anche le lische venivano fritte.

gianluca ottobre 2014 313

In un celebre film diretto da Mario Soldati, La donna del fiume, le anguille, infilzate in lunghi spiedi, venivano cotte nella grande “sala del fuoco”. Una scena di un piccolo mondo antico, “quasi” dimenticato, “quasi” distrutto. Ma il “quasi” è importante. Il profumo di quella scena ora passa lo schermo come la prorompente bellezza (d’altri tempi) della giovane Sofia Loren …

Vai al sito www.alcantinon.com

Intervista a Paolo Simoni

23 gennaio 2015

Scrigni di riso profumato alle noci

9 novembre 2014

Azienda Agricola Gennari

3 dicembre 2014